In questo sito possono essere usati cookie per garantire una ottimale fruizione dei suoi servizi.

Accetti l'utilizzo dei cookie?

Stampa

Cookie Policy - Informativa Estesa

Postato in Privacy

Cosa sono i cookie?

Lasciamo perdere le metafore e le suggestioni.

Non stiamo parlando di biscotti. Parliamo di spazio sul disco del tuo computer, un piccolissimo spazio, gestito direttamente dal tuo browser, nel quale possono essere memorizzati in modo permanente alcuni dati scritti dal sito che stai consultando. Ogni sito può avere un proprio spazio.

Lo spazio dedicato ad un sito non può essere letto o scritto da un altro sito.

Le informazioni in questo spazio (ok, chiamiamolo cookie, basta che non pensi ai biscottini, ma piuttosto a spazio di memoria, più vicina all'idea dei post-it), in genere vengono eliminate automaticamente semplicemente chiudendo il browser.

Ma è possibile che un cookie sia permanente e rimanga lì fintanto che tu non lo rimuova manualmente (più tardi ti spiego come fare). Perché diamine i siti usano 'sti cookie? Per tenere traccia delle tue preferenze e per far funzionare bene i siti moderni.

I cookie non nascono per spiarti e danneggiarti. I siti web non sono maniaci voyeur. Immagina ad esempio di aver scelto di consultare un sito impostandone la lingua in inglese, piuttosto che in francese. Sarebbe bello che, quando torni, il sito si ricordasse di quella scelta e presenti i contenuti già in inglese.

Per farlo, ha bisogno di memorizzare nello spazio del tuo disco un cookie. Se tu lo cancelli o lo impedisci, dovrai tutte le volte impostare la preferenza della lingua inglese.

Immagina ancora di dover accedere alle aree riservate di questo sito. Aree per le quali è necessario fare un "login". Il sito non ha alcun modo per tenere traccia del fatto che tu abbia già fatto il login se non tracciandolo in un cookie. Se tu rimuovi quel cookie o non lo autorizzi, il login non potrà mai funzionare.

Anche un semplice "carrello della spesa", quando fai acquisti online, non potrebbe funzionare senza cookie. E così via, gli esempi che dimostrano l'utilità dei cookie nel regolare funzionamento di un sito web, potrebbero continuare all'infinito.

Ma allora, perché tutta questa paranoia sui cookie? Non di tutti i cookie. La norma distingue i cookie buoni dai cookie secondo lei cattivi.

I cookie buoni sono i cookie tecnici (quelli usati per gli scopi di cui sopra, sono inclusi nei tecnici anche i cookie che usa Google per redigere le statistiche d'uso di un sito).

Se un sito usa solo cookie tecnici non è costretto ad informare l'utente di tutta questa pappardella che stai leggendo, né tantomeno a chiedere nessuna autorizzazione.

I cookie che non piacciono al Garante della Privacy sono quelli detti di profilazione. Leggiamo come li definisce: "sono volti a creare profili relativi all'utente e vengono utilizzati al fine di inviare messaggi pubblicitari in linea con le preferenze manifestate dallo stesso nell'ambito della navigazione in rete".

Un sito, grazie a questi cookie, può ad esempio essere in grado di proporvi delle case vacanza in Puglia solo perché ha tracciato il fatto che avete fatto una ricerca: "vacanze in Puglia". Pericolo, eh? Paura! Sembra dunque essere l'uso a fini pubblicitari delle informazioni raccolte a dare fastidio. Ok. Ne prendo atto. Non voglio polemizzare oltre. Assolviamo all'obbligo.

I coockie utilizzati in questo sito, che è solo un sito scolastico, sono soli quelli di natura tecnica come definito sopra.

Articolo estratto da http://www.espertoweb.it/cookie.php

Buona Navigazione!!!

High Quality Free Joomla Templates by MightyJoomla | Design Inspiration FCT